Home

Curriculum breve



Gabriele Falciasecca ha conseguito la Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università di
Bologna, dove dal 1980 è professore di ruolo di elettromagnetismo. La sua attività didattica si è svolta in un
vasto arco di discipline dell’area delle telecomunicazioni. I suoi campi
principali di ricerca sono l’elettromagnetismo applicato, i sistemi radio (radiomobile, televisione,
wireless ecc.), le tecniche di rilevamento e di radiolocalizzazione. È autore
di oltre 200 pubblicazioni scientifiche. Ha scritto libri sugli aspetti storici
delle telecomunicazioni e divulgativi. Ha svolto consulenze di ricerca per le
maggiori aziende del settore delle telecomunicazioni e la FUB ed è stato membro
del Consiglio Superiore delle Telecomunicazioni. E’ stato Direttore del DEIS, membro del Senato
Accademico e Coordinatore del Collegio
dei Direttori di Dipartimento dell’ ALMA MATER Studiorum Università di Bologna.
Dal 2008 è Presidente di Lepida, dopo aver ricoperto
precedentemente identico ruolo presso
l’Aster. Dal 1997 è Presidente della Fondazione Guglielmo Marconi.



Curriculum più esteso



Note biografiche generali



Nato a Bologna il 22 giugno 1945 e ivi residente. Ha ottenuto la maturità classica nel 1964 presso il Liceo Luigi Galvani di Bologna
conseguendo in tale occasione il Premio Giosuè Carducci. Laureato con lode nell’ottobre
1969 in Ingegneria Elettronica presso la facoltà di Ingegneria della Università
degli studi di Bologna. Ha assolto agli obblighi di leva come ufficiale di
complemento presso il Genio Aeronautico Ruolo Ingegneri. Coniugato con Mariella
Benvenuti ha una figlia, Silvia. Dopo la laurea è stato borsista prima e
ricercatore poi della Fondazione Ugo Bordoni che ha lasciato per diventare
assistente universitario. Nel 1980 ha vinto un concorso nazionale per il
settore elettromagnetismo entrando in ruolo presso la Facoltà di Ingegneria di
Bologna dove si trova ancor oggi.



Didattica



Ha tenuto insegnamenti universitari ininterrottamente dal 1973. Inizialmente come professore
incaricato di “Microonde”, materia che ha poi costituito a lungo il suo compito
istituzionale. Altri corsi universitari tenuti: Radiotecnica", "Campi
Elettromagnetici e Circuiti", “Positionig and Remote Sensing”, Tecniche
elettromagnetiche per la radiolocalizzazione e il controllo ambientale”,
"Propagazione". Attualmente tiene il corso di “Propagazione nei
radiosistemi” nella laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni di
Bologna. Ha registrato per il Consorzio Nettuno il corso per i diplomi a
distanza "Circuiti e sistemi a microonde e ottici". E’ stato docente
di Radiotelefonia e Radiotelegrafia della Scuola Superiore di Specializzazione
in Telecomunicazioni dell’Istituto Superiore P. T. e ha svolto corsi anche nell’ambito
di Master universitari.



Ricerca



La sua attività di
ricerca si è svolta nei settori delle comunicazioni su portante materiale
(guide d'onda e fibre ottiche), dei radioaiuti al traffico aereo e di
superficie (su gomma e rotaia), delle applicazioni di potenza delle microonde e
delle comunicazioni mobili e personali. In questo ultimo settore ha operato nel
quadro delle Convenzioni che collegano la Fondazioni U. Bordoni con l'Istituto
Superiore P.T. Di comunicazioni mobili e personali ha cominciato ad occuparsi
fin dalla fine degli anni '70, curando anche l’utilizzazione dei risultati
delle ricerche negli organismi internazionali: è stato infatti esperto della
Amministrazione Italiana per il progetto COST 231 sulle comunicazioni mobili e
personali, dopo aver coperto identico ruolo nel precedente COST 207, che pose
le basi scientifiche del sistema paneuropeo radiomobile GSM.Più recentemente si è occupato anche di RFID e di DVBT. E` stato impegnato
nei progetti di ricerca della CEE denominati PROMETHEUS, DRIVE e RACE I e II,
sempre su problematiche connesse alle comunicazioni mobili. Si è anche occupato
di protezione dell’uomo e dell’ambiente dalle emissioni elettromagnetiche. L’attività
ha fruttato alcuni brevetti e circa duecento pubblicazioni per lo più su riviste
e congressi internazionali – vedere elenco delle pubblicazioni. Responsabile
per il proprio gruppo di ricerca di vari progetti MIUR ha anche ottenuto per il
proprio dipartimento diversi contratti di ricerca da aziende private. Piu'
volte membro dei comitati tecnici e di programma dei convegni nazionali e
internazionali dei settori di cui si occupa (tra cui la Eur. Conf. on MTT); è
referee della IEEE Tr. on Vehicular Technology e fa parte dell'editorial board
della rivista Wireless and Personal Communications. Ha mantenuto sempre
contatti col mondo industriale sia per l’aggiornamento della didattica che per
contribuire allo sviluppo scientifico ed economico del settore. Tra gli enti
che si sono avvalsi più recentemente del suo apporto di consulenza tecnico
scientifica si annoverano fra l'altro Italtel, Siemens, Motorola, Nokia, MAC,
Barilla, Società Autostrade, Enel Centro ricerche, Ericsson, Datalogic, Vodafone,
Telecom, Wind. Ha collaborato con l’Autorità per le Garanzie nelle
telecomunicazioni. Non ha mai accettato rapporti organici con nessuna azienda
privata, mantenendo così una totale indipendenza intellettuale.



Alcuni incarichi ricoperti


Direttore del Centro Onde Millimetriche di Villa Griffone

Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Guglielmo Marconi di cui è poi diventato il
Presidente dal settembre 1997, carica che ricopre tuttora.

Dal novembre 1994 al novembre 2000 è stato Direttore del Dipartimento di Elettronica Informatica
Sistemistica della Università degli Studi di Bologna.

E’ stato membro del Senato Accademico dell’Università di Bologna dal 1 novembre 1996 al 31 ottobre
2002.

Dal novembre ’98 al 31 ottobre 2002 è stato vicepresidente
del Collegio direttori di dipartimento dell’Università di Bologna (il
presidente è per statuto il rettore).

E’ stato consigliere d’amministrazione
indipendente di Arcotronics e Ansaldo STS per un mandato.

Ha rappresentato l’Università di Bologna in Consigli di Amministrazione di Spin Off universitari.

Ha fatto parte del Comitato Scientifico dello CSELT.

E’ stato a più riprese membro straordinario del Consiglio Superiore Tecnico P.T.A, partecipando fra l’altro alla
commissione (detta Cappuccini dal nome dell’allora Presidente del Consiglio
Superiore) che produsse il riferimento tecnico per il disciplinare della gara per il secondo gestore GSM, primo
momento di introduzione della concorrenza nel settore delle telecomunicazioni.
In tale veste è stato più volte relatore del Piano Nazionale di Ripartizione
delle Frequenze.

E` stato membro di varie Commissioni Nazionali CCIR, CEI e URSI. E' stato presidente del Gruppo
Specialistico Nazionale Elettromagnetismo del CNR e membro del Comitato di
programma del progetto finalizzato Telecomunicazioni del CNR.

Ha fatto parte del Comitato Internazionale Governativo di Valutazione per l’indagine sui rischi Sanitari dell’esposizione ai campi elettric. magnetici ed elettromagnetici (CEM)

Dal febbraio 2001 al giugno 2008 è stato Presidente
dell’ASTER- società delle università, delle imprese e della regione che
favorisce i rapporti università-imprese e coordina la rete di Alta Tecnologia
della Regione ER.

Da luglio 2007 è Presidente di Lepida S.p.A., la società degli Enti pubblici della Regione
Emilia-Romagna che gestisce le telecomunicazioni pubbliche regionali.

E' Consigliere d'Amministrazione di ALMA GRADUATE SCHOOL, il consorzio dell’Università di Bologna
per l’alta formazione.


Altre notizie

Ha organizzato fin dal 1981 il Convegno Nazionale sui Sistemi Radiomobili che ha continuato a
svolgersi periodicamente a Pontecchio Marconi fino al 1994 quando si è
trasformato in una serie di giornate di studio. Ha lanciato nel 1995, come
primo chairman la Conferenza Europea sulle Comunicazioni Mobili e Personali
(EPMCC) che con ritmo biennale è stata sostenuta come conferenza europea dalle
associazioni elettriche ed elettroniche di Francia, Gran Bretagna, Germania,
Italia ecc..

Si è occupato anche di divulgazione scientifica nel campo dell'informazione e delle telecomunicazioni;
è stato presidente del board di "Scienza o Magia?", unità di
produzione di mostre scientifiche interattive costituita da Comune ed
Università di Bologna e Fondazione Marconi. Successivamente ha progettato il
museo G. Marconi, oggi presente all’interno della Villa Griffone raccogliendo
molte delle esperienze più significative di quel periodo. Attraverso il Museo
ha realizzato mostre scientifiche e storiche in varie parti del mondo.

Ha svolto ricerche storiche su Marconi e le telecomunicazioni producendo diversi volumi.

Ha stimolato la creazione del Consorzio Elettra 2000 per la promozione della ricerca nel campo
dell’impatto ambientale della radio e degli usi sociali della medesima.

E' consigliere del Centro San Domenico